Domenica pomeriggio siamo andati a fare un giro sulla sponda ovest; del Lago Maggiore ovviamente :-) . Dicono sia la sponda ricca ed in effetti, vedendo le mega ville, i parchi e le spiagge private, non stento a crederci. Devo proprio dire che sono dei bellissimi posti che, nonostante siano a due passi da casa mia, ho sempre visitato poco.

Siamo partiti da Arona e abbiamo fatto una breve tappa, con salita, al San Carlone. Non ero mai arrivato prima d’ora fino in cima… bello, strano, un po’ claustrofobico; vi metto una foto anche se non rende molto la sensazione di stare li’ dentro (soprattutto il caldo con il sole in una statua di metallo nero!)
Abbiamo poi continuato la passeggiata lungo la strada che costeggia il lago fino a Stresa. Sulla costa ci sono delle ville veramente stupende, con parchi che in questo periodo hanno dei colori fantastici… dei posti davvero da favola; ma chissà quanto costa una casa lì?? Peccato non aver fatto nemmeno una foto… la macchina digitale scalcinata ha deciso di fare un po’ i capricci :-(

Arrivati a destinazione, dopo un po’ di fatica nel trovare posteggio, ci siamo persi nei vicoletti di Stresa; qui il turismo la fa davvero da padrone e tra vetrine super chic e turisti stranieri ci si sente un po’ nella “Rimini” del Lago.

Soddisfatti del giretto in paese e del gelato sul lungo lago abbiamo infine ripreso la macchina e siamo andati fino ad Intra, questa volta lungo la provinciale, non troppo panoramica purtroppo; qui abbiamo preso il traghetto che ci ha riportato a casa con una bella vista sulla cara Laveno.

Proprio un bel giro che, sicuramente, si puo’ riproporre altre volte con piu’ tempo a disposizione, magari fermandosi a visitare villa Taranto o villa Pallavicino .