Un altro libro di Deaver… prometto che questo è l’ultimo, per ora! :-)

Un giovane hacker perde la cognizione del mondo reale. Come in un gioco online, si diverte, da perfetto social engeneer, a travestirsi per avvicinare le sue vittime ed ucciderle con un fendente al cuore. La squadra di poliziotti incaricata di catturarlo chiede aiuto ad un genio dei computer rinchiuso nelle prigioni di stato che però non si rivela essere quello che ci si aspettava.
Il romanzo è bello e pieno di colpi di scena anche se a volte un po’ irreale… questo giudizio è probabilmente dato dal fatto che un po’ mi intendo di computer e sicurezza e certi hack descritti nel romanzo mi fanno inorridire :-) come anche l’uso della terminologia informatica.
Comunque la storia è scorrevole e intrigante… il giudizio è ancora una volta positivo per Deaver ;-)